Seguici su:

Venerdì, 17 Giugno 202220220617

Gli impianti sportivi comunali si trovano nella frazione Baio, nelle vicinanze di Molino Vecchio. Fiore all'occhiello della vallata, la piscina all'aperto immersa nel verde garantisce una fresca pausa di relax e natura durante l'intero periodo estivo, dalla metà di Giugno a fine Agosto. L'ampio solarium è dotato di numerose postazioni con comodi lettini, tavoli ed ombrelloni, con annesso servizio bar. L'impianto è gestito con impegno e passione dai volontari del Gruppo Sportivo Centro Valbrevenna. Completano la struttura il campo da calcio a 7 in erba naturale e i due campi di beach volley.         Orari di apertura:    Lunedì-Venerdi  Impianti sportivi: 9:45-19:15  Vasca: 10:00-18:30 Sabato-Domenica  Impianti sportivi: 9:45-19:15 Vasca: 10:00-19:00   Per info e contatti Piscina:  Cell: 348 9052986 Facebook: G.S.C.V.             Per info e prenotazione campo da calcio: Cell: 345 617 7294         Per Info e prenotazione campo da Beach Volley: Cell: 349 2900561                  

Lunedì, 21 Marzo 202220220321

  Il Comune di Valbrevenna si può, a ragione, considerare il più giovane Comune della Valle Scrivia, forse della stessa provincia di Genova. Mentre per buona parte dei Comuni della Valle Scrivia si hanno tracce e documentazioni secolari, per quello di Valbrevenna viceversa si hanno notizie a partire dal 1893, anno della sua costituzione con l’aggregazione di territori appartenenti ai Comuni di Savignone, Casella e Montoggio. In questa entità territoriale sono inglobate sette parrocchie. Esse sono: Frassinello, Carsi, Senarega, Pareto e Clavarezza appartenenti alla diocesi di Genova, e le parrocchie di Nenno e Tonno appartenenti alla diocesi di Tortona. Esistono altresì cappelle dipendenti da parrocchie limitrofe (Vaccarezza e Montoggio).   La popolazione del Comune di Valbrevenna all’atto della costituzione superava le tremila anime, disseminate in oltre cinquanta frazioni, distribuite in un territorio di 35 Kmq. Sede del Municipio venne scelta la località di Carsi, posta in posizione baricentrica e raggiungibile attraverso la fitta rete di mulattiere, prevalentemente poste a mezza costa, come del resto la maggior parte delle località più importanti. Fra gli anni 1920 e 1930 iniziò la costruzione delle prime strade automobilistiche. Per prima entrò in servizio quella di fondovalle, che partendo da Avosso, in Comune di Casella, seguendo il corso del torrente Brevenna, giungeva alla località di Molino Vecchio. Veniva così a cessare un secolare isolamento che determinava come primo provvedimento, seppur contestato, lo spostamento della sede municipale in località Molino Vecchio, in quanto più rapidamente ed agevolmente raggiungibile sia dalla Valle Scrivia che da Genova o dal Piemonte. Inoltre il movimento migratorio verso le Americhe sia del Nord che del Sud,  già iniziato nei primi anni del secolo XX, stava progressivamente spopolando particolarmente quelle frazioni poste nella zona più interna, in quanto meno favorita climaticamente e poco vantaggiosa ad una economia contadina. Si è verificato un temporaneo incremento della popolazione negli anni della seconda guerra mondiale, sia per il ritorno di molte persone originarie, sia per la contemporanea presenza di sfollati, accorsi dalla città per sfuggire ai bombardamenti aerei.   Nel dopoguerra è ripresa la costruzione di strade, che hanno consentito il collegamento di quasi tutte le località del territorio comunale. Ciò ha consentito la possibilità di raggiungere speditamente ogni angolo del comprensorio, ma, molti valligiani, richiamati dalle opportunità di lavoro e di maggiori guadagni hanno abbandonato case e terreni, stabilendosi in città, anche per le garanzie di carattere sociale, che in loco sarebbero mancate. Ad un futuro pieno di incertezze si può contrapporre un glorioso passato di quando la valle era densamente popolata. Occorre quindi preliminarmente illustrare l’attuale realtà, prima di poter analizzare le possibili soluzioni future. La popolazione attuale ammonta a poco più di 750 unità, distribuite non uniformemente nel territorio. Infatti la presenza nella bassa valle costituisce l’80% della popolazione. Soltanto nella stagione estiva si verifica un incremento di presenze distribuito in maniera omogenea nella totalità delle località e frazioni nell’ordine di oltre 3000 unità.   Caratteristica del Comune di Valbrevenna, oltre alla mancanza di storicità municipale secolare, è data dall’assenza di un consistente centro storico, come attualmente si verifica nei Comuni limitrofi, ma viceversa esso è costituito dalla presenza di numerose località e frazioni disseminate nel vasto territorio, di cui molte scarsamente popolate od addirittura completamente abbandonate. Di conseguenza il Comune di Valbrevenna, più che una precisa località, può essere più correttamente definito un vasto territorio che dalla vetta del monte Antola raggiunge il torrente Scrivia nei pressi di Casella e delimitato da una corona di monti (Buio, Schigonzo, Duso, Liprando, Banca) posti sulle due opposte sponde. Il Comune di Valbrevenna comprende numerosi piccoli centri fra i quali: Molino Vecchio, sede municipale, che con Nenno, Ternano e Prele hanno la maggiore percentuale di popolazione residente. Occorre ricordare il centro di Senarega, posta all’estremità della vallata,  notevole aggregazione rurale di impianto medievale e centro della Sezione Etnologica del Museo Storico dell’Alta Valle Scrivia.   Pertanto in mancanza di una inquadratura storica lo stemma rappresenta un riferimento alla morfologia geologica della valle, delimitata, da un lato, dal monte Antola (mt. 1597) al monte Buio (mt. 1490) ed al monte Schigonzo (mt. 1014) e dall’altro dal monte Duso (mt. 1450) e dal Monte Liprando (mt. 1122) sino allo sbocco del monte Banca (mt. 928). Lo stemma, più precisamente, presenta questi sei monti in  una triplice serie di colore verde, a cui è sovrapposta una banda rossa, con sette croci dorate simboleggianti le sette parrocchie centro delle comunità primeve (Nenno e Tonno della diocesi di Tortona e Frassinello, Carsi, Senarega, Pareto e Clavarezza appartenenti alla diocesi di Genova) ed uno sfondo a strisce diagonali argentate e celesti, rappresentanti lo stemma della famiglia Fieschi.  

Lunedì, 27 Dicembre 202120211227

  Regione Liguria Città Metropolitana di Genova  Unione dei Comuni dello Scrivia Parco Antola Pro Loco Valbrevenna  Ferrovia Genova Casella ATP Esercizio

Giovedì, 16 Dicembre 202120211216

    Originata dal Monte Antola, stretta tra due versanti dell'Appennino Ligure, scavata e modellata dalle acque del torrente che le da il nome, la Valbrevenna sa offrire in maniera discreta e silenziosa quanto ricercato dall'attento visitatore. Pace, relax, natura, sono queste le emozioni che suscita nel profondo degli animi.   Senarega, il ponte sul rio dell'Orso, il Santuario della Madonna dell'Acqua    Regalati la possibilità di visitare tutti i suoi quarantatré borghi, dai principali a quelli secondari ma non meno importanti, di soggiornare in strutture ricettive di ottima qualità, sempre pronte ad accogliere in maniera attenta e  famigliare gli ospiti, di assaggiarne e degustarne i sapori semplici ma genuini che il territorio sa offrire nei ristoranti e agriturismi.   In senso orario le frazioni di Clavarezza, Ternano, Casottino e Chiappa   Scoprine gli angoli più nascosti avventurandoti lungo trekking ed escursioni e raggiungine la vetta, il Monte Antola, ad ammirare infiniti panorami, dal golfo ligure fino alle Alpi, passando per le Apuane e la Corsica.   A cavallo sul Monte Antola   Immergiti nelle acque della bellissima piscina immersa nel verde nelle calde estati o nei limpidi laghetti degli infinti ruscelli.   La piscina comunale   Vieni a scoprirne la flora e la fauna, tra fitti boschi e ampie praterie, tra animali al pascolo e selvagge creature, il tutto nel cuore del Parco Naturale Regionale dell'Antola.   Animali al pascolo   Lasciati trasportare dalle emozioni e conquistare dal fascino discreto della Valbrevenna!   Si ringrazia Giuseppe Bagnasco per la gentile concessione delle foto utilizzate.

Martedì, 16 Marzo 202120210316

  IT  Sul nostro territorio comunale operano strutture ricettive di ottima qualità, frequentate per lo più da un crescente turismo internazionale.  Queste preziose realtà contribuiscono in maniera decisiva a far conoscere la Valbrevenna nel mondo, oltre che a regalare momenti di puro relax a chi decide di soggiornarvi.   EN  In the Valley there are excellent quality accommodation, mostly frenquented by a growing international tourism.  These precious small businesses contribute in a decisive way to making Valbrevenna known in the world, as well as giving moments of pure relaxation to those who decide to stay there.    Osteria del Sole Agriturismo Cascina Clavarezza B&B del Cuore B&B Strada Facendo Il Baule Valbrevenna A Cà do Nonno Fontana's House Relax Non ti scordar di me      

Martedì, 16 Marzo 202120210316

  IT All'interno del nostro Comune operano ristoranti dalla tipica cucina ligure tradizionale ma attenti alle novità, fortemente legati alla stagionalità che offre il nostro territorio.   EN In our municipality area there are restaurants with typical  and traditional Ligurian cuisine, strongly linked to the seasonality that our Valley offers.     Antica Trattoria "Nin" Osteria del Sole Il caminetto Circolo Endas "Amici della Valbrevenna"  Agriturismo Autra  

Martedì, 16 Marzo 202120210316

  Il territorio della Valle offre molteplici sentieri e mulattiere da percorrere, immergendosi in atmosfere antiche e in connessione con la natura circostante.       TREKKING PER IL MONTE ANTOLA Le principali via di accesso al Monte Antola: la motagna dei genovesi Piancassina - Monte Antola Passo dell'Incisa - Monte Antola Tonno - Monte Antola Chiappa - Monte Antola Piani-Monte Antola Cerviasca-Monte Antola   ESCURSIONI E PASSEGGIATE   Alta Valle Piancassina-Passo del Colletto (Cappelletta dei Bucci) Carsi - Monte Liprando Casareggio - Monte Buio Senarega - Cerviasca Cerviasca-Ballo della Gallina Chiappa - Casoni di Giuan Tonno - Molino di Casareggio Tonno-Monte Buio  Media Valle Santuario N.S dell'Acqua - Passo dell'Incisa La Cà - Monte Proventino Clavarezza - Monte Proventino Bassa Valle Frassineto-Monte Banca Frassineto-Piani-Crosi Nenno - Monte Proventino   ESCURSIONI AD ANELLO Anello del Monte Banca Anello di Chiappa Anello Clavarezza - Cerreta "Le Vie del Vino" Anello di Clavarezza "Le Vie dei pascoli"

Martedì, 16 Marzo 202120210316

  Sei vette, sette parrocchie, ottanta chilometri di strade, quarantatré frazioni, centinaia tra mulattiere e sentieri, quattordici chilometri di torrente Brevenna, infiniti ruscelli dalle limpide acque, estesi e verdissimi boschi.    Bastano questi numeri per raccontare il fascino e la ricchezza che la Valbrevenna sa offrire.   Una diversità e una vastità che ha impedito, a differenza dei Comuni limitrofi, lo sviluppo nei secoli di un vero centro, nel senso storico ed urbano del termine. Ciò ne ha determinato una grande frammentarietà della comunità, sfociata nell’elevato numero di frazioni, ognuna con le proprie caratteristiche ed identità. Un sano campanilismo che si è tradotto nel tempo in una grande ricchezza, sia storica sia culturale.           Alta Valle Senarega Chiappa Carsi, Carsi Basso e Cannerosse Cerviasca Tonno Casareggio Pareto e Caselline Mareta Roiale Piancassina e Lavazzuoli Fullo ed Aia Vecchia   Media Valle Molino Vecchio, La Cà, Prosementino, Baio e Scapitola Clavarezza Porcile Frassinello Piani e Crosi Carsassina, Villa Fontana, Cerreta e Casottino Penola e Chioso   Bassa Valle Ternano, Gorra, Roggione e Cavanne Frassineto Nenno, Caserza e Cannevelle Prele Cornareto e Molino di Frassinello                        
torna all'inizio del contenuto